I Viaggiatori – L’elliSse


Un viaggio ha la capacità di riportare alla memoria ricordi antichi, nella piega di quegli odori passati che fanno tanto la casa di nonna, il ragù della domenica mattina, il ticchettio di quella macchina da scrivere di papà.

I viaggi, specie a lunga percorrenza, sono un meraviglioso sonno ad occhi aperti, dove il paesaggio che attraverSi in realtà ti attraversa, richiamando a sé tutti i ragionamenti da completare, i quesiti inconclusi.
Le divagazioni ellittiche della mente si allungano, si accorciano e poi esplodono per tendere all’infinito.
Redbavon riesce a raccontare con minuziosità il dentro e il fuori, la dietrologia e la suggestione del suo viaggio che pare una traversata.

 

[…] Il passeggero più vicino è una ragazza mora con i capelli lunghi, sulla diagonale diretta di fronte a me, praticamente la mia dirimpettaia. E’ entrata, si è seduta e ha iniziato a piangere. Lacrime discrete, nascoste occhiali grandi e fumè, trattenute, ma tradite dal subitaneo rossore del naso e delle guance. Mi sto muovendo per chiedere se posso essere di aiuto, ma mi accorgo che non ho gli idonei istrumenti della “rottura del ghiaccio”: fazzolettini non ne ho, mi sovviene la bottiglietta d’acqua, in questi casi ti fanno bere l’acqua – mai capito – ma pare sia miracolosa…poi ricordo che l’ho aperta e ho bevuto “attaccato” alla bottiglia. Lo so, non si fa, ma se non attacco le labbra alla bottiglia, mi sbrodolo, finisce più acqua fuori che nella mia bocca. Altre idee per non passare da invadente rompiballe e cercare invece di essere di un qualche supporto, latitano. La guardo timidamente con la coda dell’occhio per cercare di incontrare un suo sguardo e rispondere con un silenziosamente eloquente cenno del capo “HO CAPITO” (Troisi e Benigni insegnano). E aggiungere un sottinteso “Io sto qui…se serve qualcosa…” (cit. redbavon)

Andata&Ritorno di RedBavOn

– La categoria Viaggiatori vuole essere un esperienza di condivisione, in cui raccontare e proporre il viaggio visto da altri blogger. Dopotutto scrivere è un modo per far circolare energia, partecipazione ed incanto. –
tiZ

Annunci

23 pensieri riguardo “I Viaggiatori – L’elliSse

  1. tiZ, grazie! Hai scovato un mio vecchio post, che sono andato a rileggere: le “divagazioni ellittiche”…me le sento cucite addosso. Oltre a ringraziarti per questa gradita ospitata, mi sento di ringraziarti per un’altra banale cosa: di avermi dato l’opportunità di rifare quel viaggio – che ricordo perfettamente – iniseme a te e a chi lo vorrà leggere e commentare. Quella carrozza, all’epoca semi-deserta, in questo “ritorno” si è riempita! Narcisiè statt’bbuono che disturbi i nostri compagni di viaggio…sì, va bene…sì, l’ovetto.
    Scusi, il posto è libero?… Ah grazie! le dispiace se mi siedo? Piacere, mi chiamo Claudio e questo è…dov’è andato?!?…Mi scusi eh il moccioso è un’amore ma un tantinello irrequieto…Comunque piacere, mi scusi…mi sono distratto per stare dietro al furfantello…mi ripete il suo nome…. “tiZ”.

    Liked by 2 people

  2. Ricordo quel post (e l’ho ripercorso) con vero piacere. Non posso dire di conoscere bene Red, Claudio, – mi piace chiamarlo “Red” – a livello umano, come blogger, o come scrittore; ci “frequentiamo” da pochi mesi, qui. Ma ho la netta sensazione che il post puntualmente “ripescato” da tiZ (da qualche parte, nella grande, polverosa, affastellata soffitta della memoria… collettiva, direi quasi) esprima molto di lui, del suo stile e della sue capacità di narratore, dell’umanità del suo e dei suoi “personaggi”. Dell’attenzione con cui affronta il proprio viaggio.

    Liked by 2 people

    1. Paolo, io te lo ripeto sempre, sei troppo buono con me. In giro in Rete c’è molto di meglio. Senza fare nomi altrimentiZ partono violini e accuse di ruffianerie o campanilismi…. Ricordo anche io il mio sbigottimento al tuo magnanimo contributo, tanto che m’avete convinto., vado a leggere che ha scritto ‘sto tipo con il nick più scivoloso del pianeta…. …Narciso…Narcisooooooooo….tiZ o’criaturo ha bisogno di un’imparata di crianza….Vieni qua, che è il modo di comportarsi a casa di altri?!…Conto fino a 3!…U…n…E’ andato via.

      Liked by 2 people

      1. Caro Red, non ti schermire. In questi giorni un po’ sabbiosi, conto di tornare presto a leggerti e, con te, di rincontrare anche Narcisiello…
        Che poi magari, un giorno, ci incontriamo veramente, di persona.
        Magari a Roma, per il mitico concerto…

        Liked by 2 people

      2. Ma guarda per l’incontro pure senza concerto tanto credo che insieme da cantarne ne avremo più di certe band…Narcisiello lo lascerei a casa, sai quando ricapita una “libera uscita”. Buone sabbiature…Dicono siano una mano santa per i dolori di schiena 😉

        Liked by 2 people

  3. Il viaggio in treno a volte ha il sapore del miracoloso. Ricordi, esperienze e tanta curiosità, perché si vede e si ascolta.
    Ottimo quel pezzo di redbavon che descrive con pacatezza un’esperienza di viaggio in cui è facile imabattersi.
    Complimenti per il post.
    Il viaggio in treno è sempre stato per me un mix di noia e di curiosità.
    Sereno pomeriggio

    Liked by 1 persona

Leave a meSsage ..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...