Le letture dei blogger pendolari

 “Pensavo di essere un ragazzo forte, che non cadeva mai.”

[…]  Se gli altri mi spingevano, io non cadevo più. Mi spostavo, ma non cadevo. Al massimo potevo indietreggiare un po’. Non cadevo più davanti a loro, e nemmeno piangevo più. Forse ero cresciuto.

[…]Poi mi ha fatto un discorso sul fatto che non dovevo avere paura, che non bisogna avere paura di quello che uno è. Mi ha detto che la paura rendeva gli uomini tristi e infelici, gli uomini e soprattutto i ragazzi e le ragazze. Che se uno era pauroso da ragazzo, poteva diventare anche l’uomo più alto e più grosso del mondo, ma non cresceva mai.

 

Ivan Cotroneo – Il Bacio

Le letture dei blogger pendolari.

Annunci

15 pensieri riguardo “Le letture dei blogger pendolari

  1. È interessante notare la varietà inimmaginabile che ne esce dal tuo post, vedi il link.
    Viene proprio da pensare che un libro, una volta che si stacca dall’autore, è come una foglia che porta via il vento. Gira il mondo compiendo percorsi che non c’è fantasia che possa concepire! 🙂
    E così gli capita di finire tra queste o quelle mani, ora scelto volutamente ora per caso, ora amato ora ripudiato… Ogni storia, una volta stampata, ha la sua bella storia, forse più avvincente di quella che il libro stesso narra 🙂
    Mi viene da ridere… 🙂

    Liked by 1 persona

Leave a meSsage ..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...