Il segretO del Successo

Qui a Museo attendiamo sfiniti una metrO che chissà quando arriverà, chi sa se passerà, chi sa se l’hanno finita mai la metro, la metrO? Non Pervenuta. .. qualcuno chiami a Gigginooo il sindacOooo!
Un uomo corpulento assai occupa due sedili della panchina e sfoglia, legge e porta il segno di un libro interesssssSantissimo  “come guadagnare con il tuo blog” (seee domaniiii!!) , sta tutto assorto, in religioso silenzio, segue la lettura col suo indice limacciOso.. vorrei dirgli di lasciar perdere. ..ma i sOgni vanno rispettati e taccio. .
Dopo un tempo indefinito, che non mi ricordo più che giorno è, la metro giunge….
Trovo posto (maronn che culO) accanto ad una tipa bionda, sui sessanta, che parla animata con due giovani dinanzi a sé. .“Allora ricapitoliamo come com’è che si fa il riso alla zucca: faccio soffriggere l’aglio…”
“No, signò dovete prima mettere l’olio con la cipolla, fare appassire e poi aggiungere il riSo, dopo aver cucinato la zucca e poi in una padella a parte fare la salsiccia..”
“E ma quante sasicce?”
“Due vanno bene per due, quattro persone. .., poi a parte fate scaldare il vino rosso con lo zucchero, chè si deve sentire il contrasto tra salato e dolce e poi impiattate, mO avit capit?? Vi faccio vedere la foto di come deve venire…”
“Guagliù e io devo sporcare tutte ste’ pentole? E dopo chi le lava?????”

Coinvolge nella istanTanearicetta delle giovanissime qui accanto… è tutto un lava lui, no lo fa lei, e la parità dei sessi, e la divisione dei compiti. . E ma oggi sO’altri tempi che Vo’ dic’ a ffá??? l’uomo fa’ na’ cosa e le femmene ne fann’ cient!!
.. Scendo, convinta, di marmorea coscienza : oggi pasta scaldata , una sola pentOla e la mia libertà di dOnna è Salva !!!
Contro il logorio della vita mOderna…vOtt’a pasta !!
Il treno è dispensatore di ricette. . Solo che il tuo frigO è vuOto….. -.-
tiZ

Annunci

20 pensieri riguardo “Il segretO del Successo

  1. ‘ncoppa ‘a pasta scaurata so’ rimaste comme ‘na bella statuina.
    Mi è arrivata una zaffata di memorie scaurate di casa ‘e mammà. Che poi diciamola tutta: la pasta scaurata di mammà era sempre un po’…ripassata in padella. Un po’ fritta, jà.
    A casa mia non si è mai “impiattato” niente: Quando un cibo profuma di buono, sul piatto resta per poco tempo 😉

    Piace a 1 persona

  2. ahahahah… ma ancora passa la metro??? pensavo fosse un racconto di Natale!!
    Scherzo… è una tragedia / ma almeno c’è questo laboratorio antropologico (a volte anche etno-antropologico) che riesce farci sorridere e distrarre lasciandoci dimenticare seppur per pochi attimi tutta la rabbia delle attese e dei ritardi…
    Cmq quando tutto manca, puoi farti sempre scegliere la strada “da muratore”… un ricco panino farcito e morsi a soddisfazione… tanto lo sai, il viaggio è sempre lungo!

    Piace a 1 persona

Rispondi a missiswhite Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...